domenica, 17 dicembre, 2017

Opzioni binarie cosa sono

Le opzioni binarie, possono essere considerate tra gli strumenti finanziari più facili da capire e da utilizzare, soprattutto per utenti che si affacciano per la prima volta nel settore e vogliono cominciare ad attuare dei primi investimenti con capitali anche minimi. Si tratta infatti di tipologie di investimento adatte ad ogni utente e con tipologie talmente diverse tra loro tali da comprendere livelli semplici (come le opzioni call e put) e livelli più avanzati (come le opzioni 60 secondi).

 Opzioni binarie adatte ad ogni tipologia di utente

Le opzioni binarie in particolare possono essere utilizzate da ogni tipologia di utente, dal professionista al principiante e soprattutto non richiede come condizione essenziale di essere investitori istituzionali, anzi le stesse sono aperte anche ai trader privati ( uno dei punti di forza che ha inciso sul loro successo). Inoltre non sono richiesti dei grandi capitali, ma è possibile iniziare a operare con le opzioni binarie anche con puntate decisamente minime (vicine ai 100 euro), così come è possibile testare le proprie capacità fin da subito, senza dover necessariamente investire dei propri capitali, iscrivendosi ad un broker di opzioni binarie ed utilizzando i conti demo. Questi ultimi sono dei conti virtuali che prevedono il medesimo meccanismo d’investimenti reali con le opzioni binarie, stessi strumenti e stesse logiche, ma con il sorprendente beneficio di non utilizzare soldi veri. Il vantaggio? Di poter testare le proprie capacità e capire se si è portati per le opzioni binarie, senza dover rischiare capitali. Una soluzione che per i principianti rappresenta l’ ideale per avvicinarsi ad una nuova categoria di investimento come quella delle opzioni binarie.

 Semplicità di funzionamento e alte possibilità di guadagno

Oltre ai già citati vantaggi di non dover partire da grandi capitali o ancora di poter testare le proprie capacità con un conto demo del broker, le opzioni binarie presentano anche una semplicità nel funzionamento, in quanto stabilita l’ attività sottostante sulla quale investire, bisogna solo definire se il suddetto valore sale o scende. Una scelta al 50% insomma tra due opzioni, che prevede una facile applicazione dal punto di vista operativo e che se individuata permette anche ai trader principianti di realizzare un buon guadagno. Le opzioni binarie inoltre offrono rendimenti molto alti che vanno anche su percentuali dell’ 85% sulla somma investita, così come possono però presentare anche delle percentuali di rischio di perdita del capitale ( in quest’ ultimo caso però è possibile limitare il fenomeno, verificando innanzitutto i rimborsi previsti dal broker in caso di perdita, testando le proprie capacità con dei conti demo fino a quando non si è pronti a fare sul serio o ancora optare per strategie mirate, come la gestione del capitale, che permette di limitare notevolmente le possibilità di perdite).

 La possibilità di adottare facili strategie con successo

Per aumentare inoltre le possibilità di guadagno, l’utente principiante può anche avvalersi di particolari indicatori che supportano lo stesso nel definire le possibili previsioni su un andamento di un asset, come una strategia basata ad esempio sull’ osservazione delle notizie più rilevanti sul mercato o sulla gestione del capitale. Nel primo caso ci si concentra sulla reazione del mercato a particolari eventi e sul possibile movimento di prezzo, mentre nel secondo caso si attua una corretta gestione del capitale da investire nelle diverse operazioni sulle opzioni binarie.tipologie

 Ampie possibilità di diversificazione degli investimenti

Per investire nelle opzioni binarie è necessario quindi innanzitutto aver chiaro fin da subito le caratteristiche cardine di uno strumento finanziario di tipo speculativo, che mira ad ottenere un potenziale guadagno dalla differenza tra il prezzo attuale di un asset e il prezzo ad una scadenza predefinita. L’asset è il bene scelto per attuare le relative previsioni sull’andamento del suddetto prezzo e può comprendere elementi molto diversi tra loro: valute, materie prime, azioni, oro, petrolio ecc. Ed è proprio questa particolarità dell’asset che garantisce agli utenti esperti e non, delle maggiori possibilità di guadagno, sfruttando non solo il facile meccanismo di funzionamento, ma anche le ampie possibilità di differenziare i relativi investimenti con le opzioni binarie.

 Le prime due fasi di un investimento con le opzioni binarie

Definite quindi le prime logiche di funzionamento delle opzioni binarie e i vantaggi della differenziazione dell’investimento, è possibile passare alla definizione delle due fasi che permettono di iniziare ad operare con le opzioni binarie. La prima fase è sull’asset da scegliere, che può ricoprire i più svariati settori. Generalmente le valute sono consigliabili soprattutto per utenti meno esperti sulle opzioni binarie, poiché sulla base di un tasso di cambio tra valute famose come euro e dollaro, è possibile con minori rischi prevedere i relativi apprezzamenti e deprezzamenti del tasso, definendo l’andamento dell’asset anche nelle opzioni binarie. Viceversa asset relativi a materie prime ed azioni, richiedono per lo più conoscenze specifiche del settore e di conseguenza anche gli investimenti con le opzioni binarie potrebbero essere più adatte ad un utenza più esperta.scelte

La seconda fase, invece, è sulla scadenza dell’asset che può ricoprire più intervalli di tempo: 60 secondi, 1 ora, 24 ore e una settimana. Anche in questo caso è principalmente il profilo dell’utente a definire il tipo di scadenza dell’asset nelle opzioni binarie, con preferenze verso scadenze breve per utenti più esperti e scadenze più nel lungo termine per utenti alle prime armi.

 Le opzioni binarie 60 secondi: prima tipologia per profili esperti

Una tipologia di opzioni binarie molto utilizzata è quella dei 60 secondi, che consiste nel puntare su un andamento di un asset in un tempo così ristretto di un minuto. Le possibilità di rendimento offerte in questo caso sono molto alte, ma anche i relativi rischi poiché tale tipologia richiede conoscenze specifiche del settore e forte resistenza psicologica ed emotiva in un tempo così ristretto per l’investimento. Ecco perché generalmente tale tipologia è consigliabile per utenti più esperti e con una maggiore esperienza negli investimenti con le opzioni binarie. I guadagni inoltre nelle opzioni 60 secondi, dipendono anche dal tipo di broker scelto, ma in media è attorno ad una percentuale del 70% sul capitale investito in un tempo di 60 secondi.

tipologie opzioni

 Le opzioni one touch: seconda tipologia per profili esperti

Dal punto di vista invece del massimo rendimento possibile, sono le opzioni one touch a prevedere ampie possibilità con un investimento sulle opzioni binarie. In questo caso si tratta non solo di prevedere l’esito del prezzo di un asset, ma anche se lo stesso tocca un preciso valore definito dal broker di riferimento. Si tratta di scadenze generalmente comprese in un periodo di sette giorni e dove il prezzo dell’asset deve toccare anche per un solo secondo il valore definito dal broker ed ottenere alti rendimenti. Ma attenzione tali valori non sono scelti a caso dal broker di opzioni binarie e richiedono conoscenze molto approfondite, tali da essere adatti soprattutto per utenti molto esperti.

tipologie opzioni 2

Le opzioni range: terza tipologia per profili esperti

Una terza tipologia di opzioni binarie riservate soprattutto a profili più esperti e che implicano alti rendimenti è data dalle opzioni range. A differenza delle tipologie precedenti, un po’ per il grado di difficoltà e un po’ per i difficili meccanismi di funzionamento, risulta essere tra quelle meno utilizzate. Nelle opzioni range è ancora una volta il broker a definire a definire un preciso intervallo di tempo in cui potrebbe rientrare il valore della opzione binarie, per poi lasciare la scelta all’utente di definire se il prezzo futuro rientra o meno in tale intervallo.

tipologie opzioni

 

 Le opzioni builder: prima tipologia per profili meno esperti

Le opzioni builder presentano al contrario delle precedenti opzioni 60 secondi e one touch, maggiori possibilità di utilizzo anche per gli utenti meno esperti e dove il probabile compenso è flessibile e dipende dalle impostazioni inserite sulla piattaforma delle opzioni binarie. In pratica è l’utente stesso a definire data di scadenza, tipologia dell’asset e il rapporto tra il rischio e il rendimento, andando oltre le classiche scadenze predefinite delle opzioni binarie. I guadagni quindi saranno definiti sulla base dell’esito positivo sulla previsione dell’andamento dell’asset, puntando sulla salita o sulla discesa del prezzo ad una determinata scadenza.

tipologie opzioni 3

 Le opzioni call e put: seconda tipologia per profili meno esperti

Meccanismi dal facile funzionamento anche per un’ultima categoria di opzioni binarie come le call e le put, che sono appunto tra le più utilizzate degli amanti delle opzioni binarie. Rispecchiano l’elemento base del successo delle opzioni binarie, ossia semplicità nel meccanismo puntando su un preciso andamento di un asset ad una determinata scadenza. L’utente in pratica punta su una salita o una discesa del prezzo di un asset ad una scadenza predefinita, definendo a seconda dei casi verso una opzione call o verso una opzione put. Se l’obiettivo della previsione è verso un aumento del valore dell’asset ad una scadenza X, verranno definite delle operazioni con le opzioni call. Viceversa se l’obiettivo della previsione è verso una diminuzione del valore dell’asset ad una scadenza X, verranno definite delle operazioni con le opzioni put.

call e put

 L’importanza dell’asset e delle scadenze nelle opzioni binarie

In definitiva le opzioni binarie sono degli strumenti finanziari con facili meccanismi di funzionamento e adatti ad ogni tipologia di utente esperto e non, il cui guadagno si ottiene puntando sulla previsione di un andamento di un asset ad una determinata scadenza. L’asset può permettere delle importanti operazioni di diversificazione del proprio portafoglio d’investimenti, mentre le scadenze possono ricoprire intervalli di tempo anche diversi tra loro e passare da un intervallo di appena 60 secondi ad intervalli anche di una settimana. Ed è questa proprio ultima scelta sulle tipologie di opzioni binarie e sul tipo di asset sul quale investire ad incidere su un maggiore o minore guadagno dell’utente, senza dimenticare che la strategia da attuare può essere strettamente connessa anche alla qualità del broker scelto per le opzioni binarie.

2013-2017 edilbroker.it|guadagnare con eToro | chi siamo