Le doji sono tra le candele giapponesi più frequenti in assoluto e, di conseguenza, anche tra quelle che più di tutte richiedono attenzione nell’analisi.

Sicuramente ti capiterà di vederne a migliaia su un grafico di trading ma questo non significa che tutte abbiano la stessa importanza. Hai mai sentito l’espressione “la notte in cui tutte le vacche sono nere?”.

Bene, questo è il rischio che si corre con le doji candlestick! Ed è proprio questo che intendo scongiurare.

Ma prima mi presento, sono Alfredo, trader professionista e proprietario del sito Edilbroker.it e in questo approfondimento ti mostrerò VERAMENTE in che modo evitare di incasinare i tuoi investimenti con le doji candlestick.

Vedi, i miei stimati colleghi probabilmente mi hanno battuto sul tempo. Loro hanno dozzine di ghostwriters alle loro dipendenze e possono sfornare decine di contenuti al giorno su argomenti finanziari nei loro siti.

Ma a che pro? Probabilmente nessuno di loro sa distinguere una dragonfly doji  da una long legged doji, figuriamoci usarle per investire. Ed è proprio per questo che mi chiamano la pecora nera del trading.

Io investo e ti parlo solo delle cose di cui ho esperienza diretta. Non faccio lo scrittore per mestiere, faccio il trader, scrivo solo per passione.

Se stai cercando un copia-incolla della pagina di Wikipedia rivolgiti altrove.

MA… se sei alla ricerca di un metodo che ti permetta di incrementare i tuoi profitti con le doji candlestick e di qualche trucchetto pratico, allora continua a leggere. Nei paragrafi a seguire sono condensati tutti i miei 16 anni e mezzo di esperienza sui mercati finanziari.

Cosa sono le doji candlestick e cosa significano

Le doji candelstick rientrano tra i pattern di indecisione di mercato più diffusi. Ma cosa indicano e per quale motivo si chiamano così?

Per prima cosa, come ti ho spiegato nel mio approfondimento sulle pattern candlestick, se senti il nome doji, devi immediatamente pensare “formazione di candele giapponesi singole”.

Ora partiamo da un fatto divertente, no? Doji, ドジ, in giapponese indica una svista, una goffaggine. Di fatto una doji candlestick va ad individuare un momento di particolare indecisione sui mercati. Un movimento dei prezzi abbastanza goffo.

Se la vedi te ne rendi immediatamente conto:

Significato delle candele giapponesi doji

Che roba è? Una specie di croce?

Ecco. Il corpo di una doji candlestick è notoriamente schiacciato, al punto tale che prezzo di apertura e chiusura si trovano quasi a combaciare. Ma dove sta la goffaggine?

Nel fatto che, la maggior parte delle volte e tranne situazioni particolari, le ombre della doji sono pronunciate, ad indicare una forte oscillazione dei prezzi. Quindi entro il periodo di tempo analizzato, i prezzi si sono mossi anche abbastanza violentemente ma… il mercato non ha concluso nulla.

Questo perché? Semplice: prima della conclusione del periodo i prezzi sono di fatto tornati alla loro posizione di partenza (o quasi) e questo è reso possibile dal fatto che nessun investitore ha realizzato operazioni significative.

Nei brevi periodi, infatti, i volumi di investimento giocano un ruolo importantissimo nel determinare il trend momentaneo di un asset.

Pensa ad un edificio residenziale appena costruito. All’inizio tutti gli appartamenti hanno lo stesso prezzo, giusto? Bene. L’agenzia immobiliare che si occupa della loro locazione emette una valutazione.

Cosa succede se nessuno compra? La quotazione deve scendere. E se invece nel frattempo costruiscono un ospedale vicino? La quotazione sale.

Ma, ancora una volta, se nessuno compra, i prezzi devono calare.

Ecco, una candela doji ti indica proprio questo: il mercato è volatile ma nessuno è intervenuto con grosse operazioni e, dunque, i prezzi alla fine sono dovuti tornare al livello di partenza.

Ecco perché in queste condizioni ti può essere molto d’aiuto monitorare anche i volumi di investimento. Il modo più rapido è quello di affidarti alle notifiche in tempo reale di servizi professionali come quello di Trading Central e… buona notizia per te, sottoscrivendo la promozione di OBRinvest, puoi ottenerli gratuitamente per sempre.

Ti lascio qui il link: se vuoi iniziare fin da subito ti conviene non perdere altro tempo in quanto la scadenza si avvicina. In caso contrario, continua pure prima a leggere: www.obrinvest.com/promo-trading-central/.

Tipologie di doji candlestick

Le doji candlestick possono presentarsi in diverse occasioni e assumere diverse forme. Imparare a riconoscerle significa distinguere quelle utili da quelle che si accompagnano a falsi segnali.

“Ma Alfredo, quindi quando vedo una doji significa che i mercati sono in fase di stallo? E cosa posso fare?”

Una domanda più che logica. Il problema è che esistono varie tipologie di doji candlestick e non tutte hanno la stessa utilità.

Se tieni a mente quello che ti ho detto prima e i movimenti di prezzi che queste indicano non dovresti aver difficoltà a capire perché queste diverse tipologie si accompagnano a segnali diversi:

A) Doji Star

Le doji star sono tra le più diffuse e si contraddistinguono in quanto:

  • Prezzo di apertura e chiusura coincidono (o quasi);
  • Le ombre (upper e lower shade) hanno la stessa lunghezza;

Ne deriva, come puoi vedere, una forma a croce o, come il nome indica, una stilizzazione del brillio delle stelle.

Doji star sul grafico

Questo indica una forte indecisione di mercato e in base alla posizione possono accompagnare sia un breakout che una continuazione del trend.

In che modo?

Osserva attentamente la posizione della candlestick pattern.

  • Si trova alla fine di un trend dominante (rialzista o ribassista)? Analizza attentamente il grafico perché potrebbe preannunciare una inversione di tendenza.
  • La individui durante un movimento correttivo? In questo caso si tratta di un segnale di continuazione. Affidati ai livelli di Supporto e Resistenza per valutare le tue mosse future.
  • Si posiziona durante una fase di contrazione dei prezzi (trend laterale)? Bene: aspettati un breakout.

B) Long-legged doji

Detta anche doji dalle gambe lunghe, è caratterizzata da una forma simile alla doji star ma le ombre sono molto pronunciate. E quando dico “molto” intendo letteralmente MOLTO.

Ne puoi vedere un esempio concreto nell’immagine sottostante, con le due doji a confronto.

Doji star vs Long-legged doji

ATTENZIONE: la doji star solitamente presenta ombre a pari lunghezza. Per le long-legged doji, invece, questo è molto raro. Infatti la sproporzione tra la lunghezza delle ombre dipende non solo dalla posizione ma anche e soprattutto da quello che questa doji vuole comunicare.

Quando sei in presenza di questa doji dunque, devi studiare attentamente il rapporto tra le due ombre in relazione a dove si trovano.

Ti faccio un esempio:

  • Long-legged doji a prevalenza ribasso, dove la lower shade è più pronunciata e di conseguenza la candela segnala o un esaurimento della spinta al ribasso (1) o un’istanza correttiva successiva (2);
Due segnali diversi delle long-legged doji
  • Long-legged doji a prevalenza rialzo, dove la upper shade è più pronunciata e di conseguenza la candela segnala o una predominanza della spinta rialzista (1) o una successiva istanza correttiva (2).
Due segnali diversi delle long-legged doji

C) Dragonfly doji

La dragonfly doji prende il nome dalla libellula (in inglese dragonfly). Perché ti potrai chiedere? Beh, dalle un’occhiata:

Come puoi vedere manca completamente la upper shade. In questo modo il corpo mima l’estensione delle ali mentre la lower shade il corpo dell’insetto.

Rispetto alle altre doji questa è particolare in quanto, mancando completamente l’ombra superiore, si ha un chiaro segnale di RIFIUTO DEI MINIMI.

Ergo, solitamente questa candela va ad indicare un’inversione rialzista di trend o una continuazione della fase bullish dominante.

Questo ovviamente, se la riscontri alla fine di un trend ribassista o di un movimento correttivo. NON DIMENTICARE MAI che le candele doji non sono affidabili al 100% e devono essere sempre e comunque verificate da un’attenta analisi tecnica.

O, come ti ho detto prima, da segnali, notifiche e servizi professionali come quelli inclusi nella promozione a scadenza di OBRinvest. Ti lascio il link nella speranza che tu possa fare in tempo per ottenerla gratuitamente: www.obrinvest.com/promo-trading-central/.

D) Gravestone Doji

La gravestone doji è l’esatto opposto della dragonfly doji. Infatti ad essere assente è la lower shade mentre, invece, è particolarmente pronunciata la upper shade.

Immagini già cosa questo significhi? Esatto: vi è il RIFIUTO DEI MASSIMI. Di conseguenza il segnale non sarà rialzista quanto, piuttosto, ribassista.

Ma… anche in questo caso devi stare molto attento. Non prendere mai per buona una gravestone doji senza prima aver analizzato attentamente il titolo in questione. Come per la dragonfly doji, anche in questo caso i falsi segnali non sono affatto rari.

Ne vuoi un esempio?

Falso segnale della gravestone doji

E) The 4 Price Doji

La doji definitiva, quelle che più di tutte abbraccia lo spirito di queste particolari pattern candlestick.

La 4 Price Doji si chiama così per un motivo molto semplice: non vi sono shadow. Questo significa che nel periodo considerato i prezzi NON SI SONO MOSSI di un centesimo.

È l’indecisione ultima e, per questo motivo, è una candela estremamente rara. Si manifesta prevalentemente per periodi di tempo molto brevi (su grafici a timeframe inferiori a 3 minuti, per lo più).

Ora, potresti pensare che si tratta di una candela relativamente inutile, no?

Pensaci: i prezzi non si muovono affatto. Il mercato è massimamente indeciso. E quindi?

Cosa capita dopo un periodo di calma?

LA TEMPESTA. O, in termini finanziari, un breakout.

Presta attenzione quando vedi una 4 Price Doji perché nei periodi successivi potrebbe presentarsi un trend dominante che non vuoi perderti.

Anche per questo motivo se, ad esempio, riesci ad ottenere i segnali di trading di OBRinvest registrandoti in tempo per la promozione (www.obrinvest.com/promo-trading-central/), quando un segnale è anticipato da una 4 Price Doji otterrai una forte conferma della validità della notifica.

Come fare trading con le doji: analisi, strategie e casi studio

Utilizzare le doji al massimo del loro potenziale non è semplice. Ecco, dunque, qualche piccolo consiglio che ti permetteranno di fare trading con le doji al massimo delle tue capacità.

Fin qui tutto chiaro? Si tratta di un’equazione elementare:

doji candlestick = indecisione di mercato = potenzialità di investimento.

Ma qui arriva la parte più complessa e più interessante. Come fare trading con le doji?

Vedi, l’indecisione di mercato è un’arma a doppio taglio: se non la sfrutti bene rischi di mettere in pericolo il tuo capitale.

Sebbene OBRinvest ti offra degli ottimi strumenti per la gestione e il contenimento dei rischi, le perdite sono pur sempre perdite!

Ecco perché ti voglio dare qualche piccolo consiglio su come gestire da professionista il trading con le doji candlestick anche se sei solo un principiante.

È una cosa possibile?

ASSOLUTAMENTE SI. Vedi, due sono le cose che separano un pivello da un trader professionista ed entrambe te le posso insegnare. Si tratta di ESPERIENZA & CONOSCENZA.

I 3 step che ti servono a colmare il gap sono:

  • Analisi. Mi devo ripetere ancora una volta? Doji senza analisi portano ad una sola cosa: perdite di denaro;
  • Strategie. Ovvero come applicare l’analisi nel modo più efficiente possibile;
  • Casi studio. Non esiste modo migliore di trasmettere l’esperienza di un professionista in entrambi gli step precedenti.

Analisi sulle doji candlestick

L’analisi tecnica sui grafici con le doji candlestick significa una sola cosa: individuare Supporti e Resistenze. Ecco perché e come farlo.

Rifletti un attimo: le doji candlestick individuano generalmente una indecisione di mercato.

Questo significa che il prezzo potrebbe svilupparsi, in seguito, in entrambe le direzioni. Ma tu puoi investire solo in una di queste alla volta, no?

Ti serve individuare i livelli di supporto e resistenza. Ovvero quella gabbia dei prezzi che ti indica i limiti entro i quali i prezzi si possono muovere per mantenere lo stato corrente delle cose.

Ti faccio un esempio:

Analisi tecnica con le candele giapponesi doji

Dopo la long-legged doji in questione ho tracciato i livelli di supporto e resistenza relativi al periodo in questione. Questi vengono banalmente dati dai massimi e minimi della doji.

Perchè proprio da quei livelli? Semplice: si tratta degli estremi relativi alla indecisione di mercato in questione. Affinché il titolo imbocchi un trend dominante deve prima superare queste quotazioni (in gergo tecnico, sfondare i livelli).

Finché continua a rimbalzare, puoi star tranquillo che non ti conviene operare, anche perché l’ampiezza dei livelli è troppo contenuta anche per fare scalping (si tratta di appena 2.7 pips).

Qui sotto puoi vedere come, a distanza di qualche minuto, si è evoluta la stessa situazione.

Investire dopo l’analisi tecnica sulle candele giapponesi doji

In questi casi come comportarsi?

Ti consiglio di sfruttare a pieno i servizi di OBRinvest e di impostare due avvisi in corrispondenza dei valori di Supporto e Resistenza. In questo modo puoi andare ad analizzare altri titoli e non appena l’asset in questione si sarà deciso in direzione di un rialzo o un ribasso la cosa ti verrà notificata e potrai procedere con l’investimento.

Come usare gli avvisi su OBRinvest? Il modo migliore per scoprirlo è seguire i suoi corsi di trading gratuiti inclusi nella promo apposita: www.obrinvest.com/promo-formazione-trading.

Strategie con le doji candlestick: le due principali

Le doji sono protagoniste di numerose strategie di trading. Tuttavia quelle veramente efficaci sono poche. Ecco le principali e come funzionano.

Prima di spiegarti quali sono le due principali strategie che solitamente vado ad applicare quando mi capita di imbattermi in doji candlestick interessanti, voglio innanzitutto fare due premesse d’obbligo.

NUMERO UNO: non affidarti mai a dei principianti. Su internet ne ho lette di cotte e di crude sulle strategie con le doji e vi sono anche persone che affermano che le “doji sono soggettive”. CAZZ*TE.

NUMERO DUE: una strategia con le doji candlestick deve rispettare il principio cardine di queste candele. DEVE ESSERE SEMPLICE. Se vai ad aggiungere tremila indicatori quella non sarà più una strategia doji ma un pasticcio.

Tutto chiaro?

Bene, ecco perché le due strategie che ti voglio proporre sono estremamente semplici:

  • Fibonacci Doji, andando ad aiutare i segnali delle doji con i livelli di Fibonacci;
  • Double Doji, una strategia da attuare SE si presentano formazioni di più doji in successione.

Strategia Fibonacci Doji

La strategia Fibonacci Doji funziona meglio, per mia diretta esperienza, se abbinata a long-legged doji.

Il principio è molto semplice:

  • Indiviudi la doji;
  • Aspetti la formazione della candela successiva;
  • Imposti il Take Profit sul livello successivo a quello toccato dalla candela seguente la doji.

Guarda questa immagine:

Strategia Fibonacci Doji, tra le mie preferite

Come puoi vedere in entrambi i casi le candele hanno toccato il livello 100% dei Ritracciamenti di Fibonacci. Ergo, Take Profit in corrispondenza del livello successivo (161.80%) e, nel giro di 15/20 minuti l’operazione è chiusa.

Per quanto riguarda la gestione del rischio, lo Stop Loss solitamente va inserito in corrispondenza del livello 38.2% dei Ritracciamenti, in modo da assicurarti che la tua operazione può assorbire la volatilità.

Strategia Double Doji

La strategia Double Doji si basa sull’individuazione di due doji consecutive. “Ok, Alfredo, ma quali doji?”

Sappi che in 16 anni di trading online non mi è capitato mai di vedere una double doji con:

  • Doppia 4 price doji;
  • Doppia dragonfly doji;
  • Doppia gravestone doji.

A parte queste, dunque, puoi trovare qualsiasi combinazione. La cosa importante è che una svolge la stessa funzione che ti ho già mostrato parlandoti dell’analisi. Dovrai disegnare i Supporti e Resistenze.

Ma allora dov’è la differenza?

Come puoi vedere, con una double doji il risultato è pressoché immediato. Non dovrai impostare alcun avviso: una o due candele dopo si avrà un’opportunità di investimento.

Strategia double doji: meno comune ma interessante

Con questa strategia i livelli di gestione del rischio (take profit & stop loss) sono a tua completa discrezione.

  • Vuoi usare Fibonacci? Lo puoi fare!
  • Vuoi usare le Medie Mobili? Prego!
  • Vuoi affidarti alle indicazioni dei segnali di OBRinvest? Ancora meglio!

Se proprio parti da zero… ma proprio zero (per intenderci, hai iniziato a interessarti al trading l’altroieri) allora ti consiglio di scegliere la soluzione più semplice e optare per i segnali di trading di OBRinvest (li puoi trovare gratuiti con questa promozione: www.obrinvest.com/promo-trading-central/).

La promo è prossima alla scadenza, però, quindi ti consiglio di affrettarti. Al suo interno troverai anche l’accesso illimitato e gratuito ad un conto demo con cui esercitarti con Medie Mobili, Fibonacci e altri indicatori, più materiali formativi appositi.

Se poi vuoi restare una capra vita natural durante, puoi farlo. I segnali di OBRinvest non hanno scadenza!

Trading con doji candlestick: un caso studio su whipsaw

Voglio sfruttare questo caso studio per metterti in guardia da un pericolo che spesso si accompagna alle doji candlestick e che può essere scongiurato facendo affidamento alle Medie Mobili.

Hai mai sentito parlare delle whipsaw?

Procediamo con ordine. Prima di tutto, come ti ho detto nel mio approfondimento sui pattern candlestick, ognuno di questi ha un mercato di applicazione predominante. Nel caso delle doji è il Forex.

Il forex è tanto bello e caro però a volte si fa str*nzo e mette alla prova la tua capacità di affrontare i rischi, la tua esperienza di trading e i tuoi nervi saldi. Le whipsaw sono uno di questi momenti.

Si tratta di bolle di volatilità che MIMANO un breakout ma di fatto ripropongono su più periodi lo stesso movimento di prezzo rappresentato dalle doji. Ovvero?

I prezzi salgono enormemente con una candela e con la successiva crollano al punto di partenza (o viceversa). Se osservi una whipsaw su timeframe più dilatati ti accorgerai che a questa corrisponde una dragonfly doji o una gravestone doji.

Ora, ecco come un principiante perde soldi su una whipsaw:

  • Vedere il rialzo (o il ribasso) e ringraziare il buon Dio per questa opportunità;
  • Aprire una posizione al rialzo (o al ribasso), convinto che quella è l’operazione che gli (o le) farà chiudere in bellezza la giornata;
  • Avere un infarto non appena il prezzo inizia a muoversi violentemente nella direzione opposta;
  • Rassegnarsi allo Stop Loss o, nel caso in cui non lo ha impostato, bestemmiare come un turco perché perderà ALMENO il 35% del capitale investito.

Tutto chiaro? Ora vuoi sapere come si muove un professionista?

  1. Vede una doji e imposta i livelli di supporto e resistenza;
  2. I livelli sono stati sfondati? Imposta subito le Medie Mobili;
  3. Le Medie Mobili hanno seguito armonicamente il prezzo? Bene, allora investe. In caso contrario apre una posizione di verso opposto non appena si ferma il primo movimento.

Sembra semplice, no? Eccotene un esempio pratico:

Caso studio su come investire con il whipsaw e le doji candlestick

Trading con le doji candlestick: come e dove imparare tutti i dettagli

Padroneggiare il trading con le doji candlestick non è cosa che può essere fatta in un solo giorno. Serve allenamento, pratica e formazione specifica. Ecco come ottenerla.

Ora, non mi sogno minimamente di farti bere la storiellaquesto è tutto quello che ti serve sapere”. Ti ho appena dato un’infarinatura generale di come funzionano le doji candlestick e di come puoi sfruttarle a tuo vantaggio.

Gli aspetti teorici da coprire sono ancora tanti e i casi studio particolari ancora più numerosi. Tutti i dati che ti ho detto finora ti basteranno a fare le prime operazioni o a confrontarti con i grafici nei momenti più fortunati.

Ma, come ti ho detto, il forex è un mercato tanto fantastico quanto str*nzo. Ecco perché prima impari a padroneggiare le doji e meglio è.

Per far questo ti consiglio per il momento di fare affidamento alla promozione formativa di OBRinvest. Si tratta di una promo in scadenza che comprende numerose offerte, compreso un manuale in PDF approfondito su come fare trading con le pattern candlestick e le doji.

Nel mio approfondimento su OBRinvest ti ho segnato le scadenze di tutte le sue promozioni e per questo motivo ti consiglio di affrettarti. Sono tutte gratuite e non costituiscono un obbligo nei confronti della piattaforma.

Ti registri, sono tue. Ti piacciono? Ottimo, non le hai pagate. Non ti piacciono? E sti ca*zi: non ti sono costate nulla.