Dove investire oggi in caso di guerra: conviene togliere soldi dalla banca?

La guerra è sempre un brutto affare, specie per gli investitori. Le industrie pesanti possono anche arricchirsi, ma in tempi di guerra un investitore deve iniziare a rivedere piano piano e con prudenza tutti i suoi piani. Pena, una caterva di perdite. Capire dove investire oggi con la guerra, dunque, è essenziale.

Di certo ti sarai accorto che i tempi non sono dei più rosei: Ucraina e Russia sono in guerra, scaramucce varie si stanno consumando sul confine tra Siria e Turchia, tra Taiwan e la Cina non corre buon vento e… beh, in Africa è sempre complicato tracciare tutte le guerre civili e ribellioni che si sono verificate negli ultimi mesi.

Ciao, sono Alfredo, trader professionista e proprietario del sito Edilbroker.it e, da quando ho iniziato a investire, più di un decennio fa, ho sempre capito che monitorare la stabilità politica del mondo è un elemento essenziale di ogni investimento.

Quindi, se stai pensando di lanciarti nel mondo degli investimenti, la prima cosa da fare oggi è avere ben chiara la correlazione tra guerra e mercati finanziari. Di certo non vuoi che il tuo portafogli appena nato vada in rosso con la stessa semplicità con cui i Russi hanno conquistato Lisichanks, no?

La differenza è che gli ucraini possono contare sull’asilo politico e trovare rifugio altrove… Non esiste asilo politico, però, con per chi perde soldi nel trading. E, dammi retta, se seguirai i consigli che ti danno i miei stimati colleghi, il risultato è pressoché certo: i tuoi risparmi si trasformeranno in poco tempo in un ammasso di macerie.

Ora, se vuoi fare polemica e discutere del più e del meno, allora vai al baretto sotto casa e mettiti a parlare con gli amici. A me non interessano buoni e cattivi, vinti e vincitori… Ciò che ti voglio mostrare è esattamente come faccio io, sfruttando la mia piattaforma di trading preferita, a continuare ad ottenere profitti anche dai mercati devastati dalla guerra.

Investire in caso di guerra – cosa succede ai risparmi?

La guerra porta con sé un’enorme fragilità economica. Fai attenzione, le tue care banconote potrebbero presto valere meno della carta igienica.

Partiamo da una domanda semplice: in caso di guerra cosa succede ai risparmi?

Perché, vedi, purtroppo l’Italia è piena di idiot* che in tempo di guerra pensano per prima cosa di mettere in salvo il proprio denaro. Come se questo possa avere un qualsiasi valore!?!

PRIMA REGOLA PER PENSARE COME UN TRADER: i soldi non hanno valore ma servono a comprare valore. Chiaro?

E questo è tanto più vero quando inizia una guerra. Dai un’occhiata a questo bellissimo titolo di giornale… un po’ datato ma ti permette di farti un’idea precisa di ciò di cui sto parlando:

Ora, cosa significa? Semplice: in caso di guerra l’inflazione, il nemico numero uno di tutti i risparmi, schizza alle stelle. Tieni a mente che prima dello scoppio della guerra in Ucraina, l’inflazione in Italia era al 2.6%. Qualche mese dopo è quadruplicata all’8%!

Capisci cosa intendo?

Che i tuoi risparmi hanno perso l’8% del loro potere di acquisto. Ergo, sì, vanno messi in salvo, ma non utilizzando i classici metodi a cui solitamente si pensa.

“L’unica cosa di cui puoi essere abbastanza sicuro è che se entrassimo in una guerra molto grande, il valore del denaro diminuirebbe – è successo praticamente in ogni guerra di cui sono a conoscenza. L’ultima cosa da fare è detenere denaro durante una guerra. Se mi dici che tutto questo accadrà, acquisterò comunque le azioni. Investirò i miei soldi in qualcosa che avrà valore nel tempo.” W. Buffet

Quindi? Lascia che ti mostri una panoramica delle cose DA NON FARE in caso di guerra:

Guerra e Risparmi – Guerra e soldi in bancaPerché è sbagliatoCosa rischiCosa dovresti fare
Togliere i soldi dalla banca convienePrelevare i soldi dal proprio conto non li rende più sicuri e non li mette al riparo dall’inflazioneTi devo davvero parlare dei rischi di avere tanti soldi liquidi a casa???Mettere i capitali in movimento. Combattere l’inflazione dei tuoi risparmi
Cosa fare con i soldi in posta in caso di guerraPerché hai soldi in posta? Anche mio nonno ha ormai capito che le poste sono un meme!Un servizio scadente. L’inettitudine finanziaria delle poste è rinomata per essere seconda solo ai loro ritardi.Affidati ad una piattaforma affidabile e investi.
Le banche italiane sono a rischio guerraAssolutamente no. Le banche, da che mondo è mondo, non vanno in guerra. La finanziano.La guerra può generare molti investimenti fallimentari da parte delle banche. Specie se queste inviano denaro a chi la guerra la sta perdendo.Marginare i rischi: investi in modo da scongiurare il peggio.

Quindi una cosa è messa in chiaro: in caso di guerra, i tuoi risparmi non sono al sicuro a meno che questi non crescano in percentuale almeno superiore all’inflazione.

Bella, Alfredo. Non lo sapevo! Facile a dirsi… MA IN CHE MODO?”

Bando all’ironia e rimboccati le maniche: ci sto arrivando!

Guerra e mercati finanziari – Gli investimenti che contano sono quelli più ovvi

La guerra ha uno strano impatto sui mercati finanziari: alcuni titoli crollano e altri toccano l’iperuranio. Ecco quali e soprattutto perché!

Vuoi che ti dica una cosa ovvia? In caso di guerra, investi sempre sui titoli più coinvolti!

Ma, Alfredo, avevo letto su un sito che conviene menarsi su Amazon

Ecco perché mi chiamano la pecora nera! Perchè non ti direi mai queste idiozie. Se vuoi sapere come e quando comprare azioni Amazon, leggiti il mio approfondimento… Ma non farlo perché te lo consigliano gli altri!

Le regole da seguire per investire in caso di guerra sono semplici, e per farti un esempio concreto mi concentrerò esclusivamente su dove investire con la guerra in Ucraina. Tanto ormai tutti sanno quello che sta succedendo laggiù.

Partiamo dalla prima tabella e concentriamoci su alcuni dei titoli di Borsa di cui più si parla ma che non vengono considerati come si dovrebbe:

Guerra e Borsa – materie prime da seguireVariazione media con la guerraPerché investireInvestire dopo la guerra?
Gas naturale+163.01%Perché si tratta di uno dei beni più essenziali e più sanzionati del conflitto. Sì, ma con progressivi ribassi in quanto i prezzi tenderanno a normalizzarsi
Petrolio+43.45%Bene energetico primario. La guerra ha sancito la ritrattazione degli equilibri di questo mercato.Sì, in quanto la fase di accumulazione porterà ad una forte instabilità di mercato (simile all’Aprile 2020)
Titanio+265.15%La Russia ne è uno dei principali esportatoriSì, anche se i prezzi caleranno, si tratta di un buon investimento sul medio periodo
Oro+23.32%Bene rifugio per eccellenza.Sì. La fine delle guerra aprirà le porte alla recessione e l’oro vedrà nascere nuovi importanti trends.
Grano+80.11%Russia e Ucraina sono esportatori mondiali di grano.Sì. Sebbene i prezzi siano molto volatili, la fine del conflitto non comporterà immediatamente la normalizzazione del mercato
Zucchero+19.90%Uno dei beni maggiormente colpiti dai nuovi accordi di allineamento dei paesi BRICSNo. Alla fine del conflitto è altamente probabile che il mercato tornerà all’allineamento precedente, con una forte stagionalità.

Non è questo, ovviamente, il luogo per approfondire tutti gli aspetti relativi agli investimenti in materie prime. Per farlo ti consiglio un PDF attualmente in promozione gratuita offerto da Capex.com. Lo trovi qui: www.capex.com/promo-commodities-trading/.

Azioni e guerra – Quali stocks salgono con la guerra

Lo so a cosa stai pensando: “Alfredo, ma io voglio investire in azioni… lasciamo perdere le materie prime e passiamo al consiglio di Buffett… Dimmi le azioni che salgono con la guerra“.

Hai ragione! Dai un’occhiata a questa tabella:

Azioni che salgono con la guerraVariazione media con la guerraPerché investireInvestire dopo la guerra?
Leonardo Finmeccanica+79.26%Semplice. La Leonardo è uno dei principali esportatori di armi e… la guerra è un’ottima opportunità di arricchirsi con contratti statali. UNA GODURIA per loro.Con cautela. In base alla direzione dei contratti statali e delle performance belliche degli armamenti.
Eni-29.42%Perché le sanzioni energetiche hanno svalutato le azioni Eni artificialmente ben al di sotto del loro valore intrinseco. Sì, soprattutto perché durante il conflitto il titolo è stato pesantemente svalutato.
Exxon Mobil+41.36%Ti ricordi il problema del gas liquefatto acquistato dagli Stati Uniti? Bene. Perché tra i principali produttori di questa soluzione a “buon mercato” c’è ExxonMobilSì, ma in vista di potenziali correzioni man mano che le forniture energetiche europee si sbloccheranno.
Bavarian Nordic+219.11%Mai sentito parlare del vaiolo delle scimmie? Perché la Bavarian Nordic è, per ora, la sola società ad aver pronto un brevetto per il vaccino della nuova emergenza mondiale, stando alle dichiarazioni dell’OMS.Sì, con cautela, in base ai numeri del contagio. La guerra potrebbe provocarne una vera e propria esplosione.
Northrop Grumann+27.71%Chi esporta più armi della Leonardo Finmeccanica? L’equivalente americana, ovvio!No. Niente più contratti multimiliardari alla fine del conflitto. La Northrop Grumann tornerà a ritmi produttivi standardizzati entro il biennio successivo.

In questo caso, se vuoi attenerti a quanto ti ho spiegato e investire senza rischi in caso di guerra, allora il mio consiglio è di procedere con due soluzioni:

  • NUMERO UNO: leggi il mio approfondimento su quando investire in Borsa, dove ti spiego come capire il momento giusto per entrare sul mercato;
  • NUMERO DUE: utilizza strumenti professionali per lo studio delle correlazioni in tempo reale dei mercati. Per tua fortuna quelli che ti servono sono, per il momento, in promozione gratuita su Capex. Il link dell’offerta è questo: www.capex.com/promo-analisi-azioni.

Dove investire oggi con la guerra – Il trucco per non fregarti da solo

Ora, ti ho mostrato a cosa fare attenzione per gli investimenti in caso di guerra. Come hai visto, si tratta di settori che sono direttamente coinvolti ma… contrariamente a quanto dicono i miei colleghi (o meglio, a quanto scrivono i loro copywriters), non bisogna investire solo in titoli in crescita.

La guerra è un evento eccezionale e, quindi, anche i mercati reagiscono in modo anormale.

Come trovare le giuste opportunità? CERCA L’ECCESSO. Analizza il mercato e trova dove si nascondono le anormalità maggiori. Dove si trovano le eccedenze e le instabilità.

Analizzando questi aspetti, infatti, potrai trovare non solo i titoli che performano bene DURANTE la guerra ma anche e soprattutto quelli che possono continuare a regalarti ritorni DOPO la guerra.

Io ti ho mostrato quelli su cui ho già messo le mani, sfruttando gli strumenti che Capex mi ha fornito (nella mia recensione su Capex ti ho spiegato esattamente di quali si tratta e quanto possono essere utili).

Tu, invece, ti trovi a fronteggiare due compiti difficili:

  • UNO, ottenere questi strumenti gratuitamente;
  • DUE, farlo prima che la guerra finisca o che la promozione scada.

Nel mio approfondimento sul significato di FOMO nel trading ti ho spiegato che per gli investimenti hai tutto il tempo del mondo, giusto? Ebbene, questo non si applica ai mercati finanziari in caso di guerra. La guerra è un evento veloce, fuori dall’ordinario ed estremamente drammatico.

Tutte caratteristiche che i mercati adorano e alle quali reagiscono con la stessa frenesia di un marmocchio dopo 1 kg di cioccolata. Quindi, se prima potevi prendertela comoda, ora non più. Ora è arrivato il momento di agire.

Il mio consiglio? INIZIA DAL COSTO ZERO, prima che sia troppo tardi. Muovi le chiappe e accaparrati gli strumenti gratuiti di Capex con la promozione (www.capex.com/promo-analisi-azioni).

Il tempo di riposarti verrà non appena avrai messo i tuoi risparmi al riparo dall’inflazione galoppante di questi mesi.

Leave a Reply

ATTENZIONE !!!

PRIMA DI PROSEGUIRE HO UNA NOVITà IMPORTANTE PER TE

SE VUOI DIVENTARE UN VERO ESPERTO DI TRADING ONLINE, HAI BISOGNO DI UNA GUIDA CHE TI SPIEGHI QUALI SONO I SEGRETI CHE I TRADER DI SUCCESSO UTILIZZANO PER GUADAGNARE IN BORSA

 

HO DUE NOTIZIE DA DARTI, UNA BUONA ED UNA CATTIVA...TI DICO PRIMA LA BUONA

 

 

OGGI HAI LA POSSIBILITà DI SCARICARE GRATIS LA NUOVA GUIDA AL TRADING ONLINE

DEL VALORE DI 397€

NELLA NUOVA GUIDA AL TRADING TROVERAI


  • COME OTTIMIZZARE IL TUO CAPITALE PER OTTENERE IL MASSIMO DEL PROFITTO
  • COME SFRUTTARE LE PUBBLICAZIONI MACROECONOMICHE A TUO VANTAGGIO
  • I 3 MOVIMENTI DI PREZZO CHE TI FARANNO LETTERALMENTE RADDOPPIARE LE OCCASIONI DI PROFITTO
  • COME GUADAGNARE NEI MERCATI LATERALI SFRUTTANDO L'IGNORANZA DEI TRADER INESPERTI
  • COME EVITARE DI CADERE NELLE TRAPPOLE CHE I TRADER ESPERTI UTILIZZANO PER RUBARE LETTERALMENTE SOLDI AI TRADER INESPERTI
  • BONUS n°1: SEGNALI DI TRADING GRATIS
  • BONUS n°2: ASSISTENZA DI UN ACCOUNT MANAGER DEDICATO

PER OTTENERE ORA LA TUA GIUIDA CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO, COMPILA IL FORM ED OTTIENI LA TUA GUIDA GRATIS...MA RICORDA...SE CHIUDI QUESTA FINESTRA PERDERAI PER SEMPRE LA POSSIBILITà DI SCARICARE GRATIS LA GUIDA