Inverted Hammer, un pattern candlestick che tutti gli investitori vorrebbero vedere alla fine di un ribasso. Ma come tutte le candele che preannunciano buone opportunità di investimento, anche l’inverted hammer necessita di essere analizzato con criterio e cautela.

Affidati ai contenuti banali che trovi online o, ancora peggio, alla pagina di Wikipedia e il tuo unico risultato sarà quello di alleggerire significativamente il tuo portafogli.

Ma perché questo approfondimento è diverso?

Prima mi presento: sono Alfredo, trader professionista e proprietario del sito Edilbroker.it. Per gli amici, la pecora nera del trading.

Mi chiamano così perché, diversamente dai miei colleghi, io non mi occupo di marketing. Il mio obiettivo non è quello di venderti dei prodotti (il trading mi fa guadagnare abbastanza) e, di conseguenza, non ho bisogno di assoldare un’orda di copywriter per propugnarti, di giorno in giorno, migliaia di parole vuote.

Quando scrivo qualcosa lo faccio per te: approfondimenti che raccolgono tutti i miei 16 anni e passa di esperienza in modo da permettere ANCHE A TE di raggiungere la tanto agognata libertà e indipendenza finanziaria.

Non mi credi? Beh, continua a leggere e scrivimi nei commenti se quello che ti ho detto non ti ha aiutato seriamente negli investimenti.

E PRESTA ATTENZIONE: quello che sto per spiegarti ti metterà in grado di sfruttare le piene potenzialità dell’inverted hammer sul tuo portafogli.

Inverted Hammer candlestick: cos’è e cosa significa

L’Inverted Hammer candlestick è una delle formazioni singole di inversione più diffuse e ricercate dagli investitori. Ecco di cosa si tratta e cosa significa.

Partiamo dall’inizio: se hai letto il mio contenuto sulle pattern candlestick saprai bene che l’inverted hammer è una formazione singola. Ovvero si tratta di una singola candela giapponese.

“Ma Alfredo, in un grafico ci sono centinaia di migliaia di candele. Cosa rende speciale l’inverted hammer?”

Semplice: il contesto. Tutte le formazioni di candele singole, infatti, traggono la propria validità dal contesto. Ma partiamo dalle basi.

Inverted Hammer significa, letteralmente, martello capovolto. Una traduzione libera di Steve Nison del nome giapponese originario dato a questa formazione. Se la osservi bene ti puoi rendere conto di come questa candela assomigli effettivamente ad un martello sottosopra:

Inverted Hammer candlestick e il contesto
  • Il corpo della candela è sufficientemente schiacciato da mimare la testa del martello;
  • La lower shade, ovvero l’ombra inferiore, è poco pronunciata se non proprio assente;
  • La upper shade, ovvero l’ombra superiore, è molto lunga, almeno 3 volte superiore all’altezza del corpo.

ATTENZIONE: quello che i miei stimati colleghi non capiscono è che la candela inverted hammer può tanto essere rialzista (verde) quanto ribassista (rosso). Il principio di base non cambia.

Questo perchè la inverted hammer va a significare un rifiuto dei prezzi massimi, come esaurimento finale dei momentum di un trend ribassista. Pensaci: l’asset ha affrontato un periodo di ribasso delle quotazioni e, mentre il momentum si sta esaurendo, ad un certo punto i prezzi registrano un’impennata per poi tornare quasi ai livelli precedenti.

Di per sè non si tratta di un segnale particolarmente significativo se non fosse che il momentum si sta esaurendo. Ergo, gli investitori stanno iniziando a rientrare sul mercato con posizioni long.

Questo cosa comporta?

Che man mano che i volumi rialzisti iniziano a crescere, il prezzo dell’asset invertirà la propria tendenza. Si crea una inversione.

Inverted Hammer: figlia delle doji e gemella della shooting star

Come tutte le formazioni singole, anche l’inverted hammer è figlia delle candele doji. In che modo questa è in relazione alla gemella shooting star?

Tutte le formazioni di candele giapponesi singole sono imparentate con le doji candlestick, come ti ho spiegato nel mio approfondimento. Le doji si possono presentare in varie tipologie e quella da cui discende la inverted hammer è la gravestone doji.

MA… non si è trattato di un parto singolo. Questa candela, infatti, ha una sorella gemella di cui ti ho già parlato: la shooting star candlestick.

È necessario far chiarezza perché se ti confondi rischi di compromettere seriamente il successo delle tue operazioni. Quindi, riassumendo le differenze:

  • Le doji hanno un corpo della candela praticamente lineare. Prezzo di chiusura e apertura coincidono. La inverted hammer invece no.
  • La shooting star presenta un contesto diverso. Pur essendo praticamente identica alla inverted hammer, si posiziona, infatti, al culmine di un trend rialzista. I segnali di queste due gemelle, dunque, sono opposti.
Inverted Hammer, Gravestone Doji e Shooting Star a confronto

Oltre a questo devi tener conto che la inverted hammer candlestick può essere tanto ribassista quanto rialzista. Il discorso non cambia: ti darà sempre un segnale di rialzo. Al contrario la shooting star è, nel 99.9% dei casi, una candela rialzista.

Tutto chiaro?

Se vuoi approfondire ulteriormente questo aspetto della inverted hammer candlestick il mio consiglio è quello di affidarti a del materiale formativo più specifico e dettagliato.

Mi stai chiedendo di mettere mano al portafogli, Alfredo?

Assolutamente no. Questo è quello che fanno le pecore bianche. IO SONO LA PECORA NERA. Ecco perché non ti consiglierei mai qualcosa che non sia assolutamente conveniente per te.

In questo momento l’opzione più vantaggiosa è costituita dalla promozione gratuita di OBRinvest. Ti dico in questo momento in quanto si tratta di un’offerta a scadenza e non ti rimane molto tempo per riceverla. ERGO, ti lascio qui il link e spero che tu possa registrarti in tempo: www.obrinvest.com/promo-formazione-gratis/.

Il trading con la inverted hammer candlestick: analisi, mercati, procedura e caso studio

Per fare trading con la inverted hammer è necessario sapere come muoversi. Eccoti i dettagli su come evitare falsi segnali e analizzare proficuamente il grafico.

Ora, se pensi di essere già pronto avendo letto solo i paragrafi precedenti, mi dispiace… la strada da fare è ancora lunga.

Per quanto la inverted hammer ti comunichi un segnale di inversione rialzista, infatti, si tratta pur sempre di una formazione di candele singola. Una sola candela non potrà mai darti un segnale affidabile al 100%: avrai bisogno di conferme e di verifiche della validità di questo segnale. In altre parole, dovrai analizzare ulteriormente il grafico.

Il vantaggio della inverted hammer è quello di comunicarti immediatamente, non appena avrai visualizzato il grafico, dei punti caldi del titolo su cui vuoi investire. Fattelo dire: sono super comodi.

Questo a patto di riuscire a fare una buona analisi e di sapere perfettamente come aprire una posizione. Ma non ti preoccupare, sono qui per questo ed è esattamente quello che ti mostrerò nei prossimi paragrafi.

Prima di iniziare con la parte pratica, tuttavia, sappi che per semplificarti ulteriormente la vita puoi fare affidamento su un’altra promozione gratuita di OBRinvest. Non materiale formativo, stavolta, ma niente meno che segnali di trading.

Di che si tratta?

Semplice: OBRinvest ti comunicherà ogni giorno PER SEMPRE fino a 7 avvisi sotto forma di notifica. Questi contengono i risultati delle analisi svolte quotidianamente su vari asset e ti metteranno in guardia su alcune tra le opportunità di investimento più ghiotte del momento.

Il trucco?

Si tratta pur sempre di una promozione, ergo… LA SCADENZA. Se non vuoi rischiare di perdertela ti lascio qui il link: www.obrinvest.com/promo-segnali-trading/. Alla fine ti dirò qualcosina in più in merito ma per ora… it’s inverted hammer time!

Fare analisi con l’inverted hammer candlestick

L’analisi con l’inverted hammer candlestick punta a individuare se vi sono le condizioni sufficienti al verificarsi di un’inversione di trend. Ecco come.

Quando fai analisi tecnica con le pattern candlestick la cosa a cui devi puntare è sempre di trovare conferma al segnale che queste ti comunicano. Il tuo obiettivo è ottenere una risposta alla domanda: “L’inverted hammer segnala una inversione?”.

E quello che ti interessa è solo la risposta positiva. Se l’analisi, invece, ti offre una risposta negativa allora non puoi procedere con l’inverted hammer su quel titolo. Scegli un altro metodo di analisi o cambia asset su cui operare.

Come ottenere questa risposta?

Devi giocare sul tipo di segnale che l’inverted hammer ti comunica. Ti ho detto prima che si tratta di una candela che segnala l’esaurimento del momentum ribassista?

Bene! Quello che ti serve dunque è un indicatore di momentum (W%R, SMI, MOM e via dicendo). Ciò che vuoi vedere sul grafico di trading è un rapido cambio di direzione dell’indicatore che ti segnala una impellente fuoriuscita dalla zona di iper-venduto.

Questo confermerà il segnale di inversione della inverted hammer candlestick. Ne vuoi un esempio? Dai un’occhiata a questa immagine:

Fare analisi per confermare il segnale dell’inverted hammer

La candela successiva all’inverted hammer è quella che fa scatenare il segnale del W%R e quindi puoi aprire una posizione.

Qui sotto, invece, un esempio di un falso segnale:

Attenzione ai falsi segnali dell’inverted hammer

Come puoi vedere si susseguono due inverted hammer e nessuno dei due produce un segnale valido. Il W%R, infatti, non registra nessun cambio di momentum e i prezzi continuano a gravitare nella zona di iper-venduto.

A suggellare ulteriormente la situazione vi è poi la comparsa di un hanging man, un’altra formazione di cui ti ho parlato in un approfondimento a parte.

QUINDI? NON INVESTIRE.

Dopo l’analisi: come investire con l’inverted hammer con la corretta procedura

Una volta effettuata l’analisi dell’inverted hammer è necessario aprire una posizione con la corretta gestione del rischio. Ecco come impostare i livelli di prezzo obiettivo.

L’analisi non è che il primo step. L’hai completata e hai ottenuto una conferma di investimento valida?

Bene. Sei già sulla retta via. Ora ti serve sapere in che modo determinare il tuo investimento, ovvero dove piazzare i due strumenti per la gestione del rischio: lo Stop Loss e il Take Profit.

Operare senza di questi? Non te lo consiglio proprio.

I veri professionisti preferiscono sempre assicurarsi un investimento sicuro anche se questo significa puntare a profitti minori. I profitti ti permetteranno di aumentare il capitale da investire.

Le perdite, al contrario, limiteranno sempre di più la tua libertà. Fino a portarti al fallimento del conto.

Questo principio è importantissimo ed è una cosa che spesso non viene spiegata a sufficienza.

Sappi che tra i principianti che non realizzano una buona gestione del rischio, più dell’80% non riesce a chiudere i propri trades in profitto. UNA PERDITA DI TEMPO E DENARO.

Ma se tu presti attenzione a quello che sto per dirti non avrai problemi. Ti voglio spiegare le regole generali, quelle che funzionano il 96.3% delle volte (le eccezioni le puoi imparare con l’esperienza o grazie ai corsi di OBRinvest, www.obrinvest.com/promo-formazione-gratis/):

  • Stop Loss: questo livello va piazzato in corrispondenza dei minimi raggiunti dal titolo intorno alla candela dell’inverted hammer;
  • Take Profit corto, adatto per operazioni più brevi, va piazzato in corrispondenza del prezzo di apertura del ribasso più recente;
  • Take Profit lungo, per investimenti che durano anche più di un giorno, va piazzato in corrispondenza del prezzo di apertura del trend ribassista nella sua interezza;

Tutto chiaro? Eccoti un esempio pratico:

La procedura per fare trading con l’inverted hammer

Trading con l’inverted hammer: i mercati obiettivo

Ora, qui è d’obbligo una premessa fondamentale: i professionisti fanno trading con l’inverted hammer praticamente su qualsiasi mercato. Ma questo livello di confidenza ti può venire solo dall’esperienza e non è facile apprenderlo se parti da zero.

Per questo motivo ti consiglio di facilitarti la vita. Sei alle prime armi e bruciare eccessivamente le tappe può rivelarsi particolarmente nocivo.

Per questo motivo non ti suggerisco di partire da un mercato qualsiasi ma di rivolgerti a quegli asset che notoriamente presentano dei trend ben definiti tanto sul medio quanto sul breve periodo (il lungo periodo lascialo stare. E le motivazioni te le ho spiegate nel mio approfondimento sul trading online).

Di quali mercati si tratta, Alfredo?

DUE: MATERIE PRIME E AZIONARIO. E, più specificamente, in entrambi i casi ti suggerisco di far riferimento quasi esclusivamente ai CFD. Lascia stare dei futures e real stock si innamorino quei babbei che credono alle prime cose che gli si dice.

A te servono FLESSIBILITÀ e RAPIDITÀ. Due caratteristiche che puoi trovare solo affidandoti ai derivati e, in particolare, ai CFD.

Ora ti starai chiedendo per quale motivo azioni e materie prime, no?

Semplice:

  • Le azioni presentano una propria stagionalità. Durante questi periodi le inverted hammer tendono a verificarsi in occasioni di inversioni di mercato pronunciate e particolarmente convenienti;
  • Le materie prime presentano una caratteristica simile. Anche in questo caso non ti sarà complesso individuare la stagionalità, specie se mi hai dato retta e ti sei accaparrato i corsi di OBRinvest (www.obrinvest.com/promo-formazione-gratuita/).

Vuoi investire su altri mercati tipo, ad esempio, il forex? Sfrutta altre formazioni, come l’hammer o l’hanging man.

Nel trading con l’inverted hammer, almeno agli inizi, concentrati su materie prime e azioni.

Trading con l’inverted hammer candlestick: un caso studio

Prima di concludere, voglio proporti un caso studio specifico.

Caso studio: trading con inverted hammer

Partiamo dall’immagine. Si tratta di un’operazione che feci a Maggio 2021 sulle azioni Canopy Growth (ti ho scritto un contenuto di analisi completa). Come puoi vedere l’inverted hammer mi ha permesso di trovare un’ottima opportunità speculativa intra-day.Ti ho voluto sottoporre questo caso anche per mostrarti gli errori da evitare mentre fai trading con l’inverted hammer.

ERRORE 1: i falsi segnali. Questi li riconosci SOLO se fai analisi. Nel caso specifico il W%R mi ha mostrato come il momentum del trend ribassista si fosse appena espresso e non vi era alcuna possibilità di inversione all’orizzonte. Morale? Ho dovuto attendere un giorno.

ERRORE 2: riconoscere il vero inverted hammer. Come ti ho detto, l’inverted hammer si definisce dal contesto. Nel caso specifico la candela non è stata anticipata da un ribasso ma si è presentata semplicemente durante un movimento correttivo ed è stato seguito da una doji rialzista. ERGO: investire al rialzo sarebbe stato un suicidio.

SOLO SE tutte le condizioni vengono rispettate allora ti trovi dinanzi ad un potenziale investimento. E così è stato.

Applicando tutte le regole che ti ho finora esposto, sono stato in grado di aprire un investimento con un rapporto profitti/perdite di 8.06 e che, alla fine, mi ha fatto registrare un bel +9.07% a fine giornata.

Mica male, eh? E la cosa migliore è che ci puoi riuscire anche tu… specie se segui gli ultimi consigli che sto per darti.

Inverted hammer candlestick: padroneggiarle in tempi ragionevoli

Padroneggiare il trading con l’inverted hammer o altre formazioni di candele non è nè semplice nè complesso. Si tratta di un’operazione che richiede tempo ed esercizio… oppure no?

Parliamoci chiaro: il tempo è uno dei maggiori problemi che un principiante si trova ad affrontare, no?

Vorresti iniziare a investire ora e ottenere dei RISULTATI CONCRETI PRIMA DI SUBITO, giusto?

In condizioni normali solo un irresponsabile ti direbbe che si tratta di un obiettivo fattibile. Un anno fa ti avrei detto: “Metti l’anima in pace. Ti ci vorranno dai 6 ai 12 mesi solo per prepararti a fare i primi trade quindi… trovati un buon conto demo e inizia a far la gavetta”.

Questo un anno fa.

Specie se vuoi applicare l’inverted hammer al tuo conto di trading, infatti, ti era necessario passare del tempo a studiare, fare esperienza e… solo alla fine ti potevi dire veramente pronto a fare la prima mossa.

Di certo non qualcosa che puoi mettere in saccoccia dopo qualche settimana.

MA… HO UNA BUONA NOTIZIA.

Se ti dicessi che puoi fare tutti questi passaggi in qualche settimana E senza arronzare nulla? Che esiste un modo per evitarti quella gavetta che io e tutti i trader della mia generazione hanno dovuto fare?

Ebbene, se hai letto attentamente quanto ti ho detto finora probabilmente hai intuito di cosa sto parlando. Esatto: le due promozioni GRATUITE di OBRinvest che ti mettono a disposizione:

  • Formazione gratuita, per apprendere velocemene le basi e imparare ad evitare gli errori più comuni (detto altrimenti, pillole di esperienza condensate di enorme valore);
  • Segnali di trading, che non si sostituiscono ad una buona analisi ma che ti permetteranno di attivare il tuo conto reale fin dai primi giorni.

Eh, vabbè, Alfredo. Dove è il trucco?”

Semplice: si tratta di promozioni e, di conseguenza, scadono. O meglio, stanno per scadere. Ti lascio qui i link a entrambe e ti consiglio accoratamente di non lasciartele sfuggire: www.obrinvest.com/promo-formazione-gratuita/ e www.obrinvest.com/promo-segnali-trading/.

Vedrai, queste due saranno sufficienti a migliorare la tua attività di trading dalle stalle fin su alle stelle.