Trading online commissioni: tutto quello che non ti hanno mai detto sui costi del trading

Se qualcuno ti ha detto che è possibile fare trading online senza commissioni, sappi che stava mentendo.

Mi dispiace doverti deludere ma investire ha un costo e non esistono broker senza commissioni, quindi è il caso che tu smetta di cercarli, se non vuoi finire nelle mani di truffatori che promettono guadagni a costo zero solo per mettere le mani sul tuo patrimonio.

Se invece vuoi scoprire come guadagnare realmente con il trading online, allora concentrati piuttosto su come scovare il conto di trading più conveniente e sulle modalità per rendere la tua esperienza di investimento più remunerativa possibile, contenendo le spese.

Ti anticipo che ciò non è possibile se ti sei messo in testa di fare trading bancario. 

In questo caso, non esiste una migliore banca per fare trading online perché i costi applicati dagli istituti di credito non sono affatto convenienti (e se te lo stai chiedendo, no, neppure le commissioni di trading di Fineco lo sono, nonostante siano considerate da alcuni perfino vantaggiose) e a breve ti spiegherò il perchè.

Di seguito, quindi, troverai tutte le risposte ai tuoi dubbi. 

Ti spiegherò in cosa consistono le commissioni nel trading, a quanto ammontano, quanto compromettono i tuoi guadagni e se c’è un modo per non pagarle così da portarti a casa il 100% del profitto.

Fare trading senza commissioni è possibile?

Inizio subito col dirti che anni di esperienza nel settore mi hanno insegnato che fare investimenti senza commissioni è tecnicamente impossibile. 

Non esiste, infatti, una formula magica per far sparire questi costi dai tuoi investimenti, poiché nel trading online le commissioni sono delle spese necessarie che vengono applicate dagli intermediari per garantire il servizio offerto ai trader. 

Devono pur guadagnarla qualcosa anche loro, no?

La buona notizia è che esistono diverse modalità con cui una piattaforma può guadagnare e non tutte finiscono per inficiare i tuoi profitti.

È possibile, infatti, effettuare il calcolo delle commissioni di trading seguendo 3 modelli:

Il primo consiste in delle tariffe fisse, chiamate anche costi di intermediazione, imposte dalle piattaforme per alcune delle operazioni più comuni:

  • Apertura conto; 
  • Canone di mantenimento del conto;
  • Commissione fissa per ogni operazione che si esegue; 

Questo tipo di commissioni, quindi, possono essere considerate come una sorta di ticket da pagare per garantirti che il broker si prenda carico della tua richiesta di investimento sul mercato, insomma.

Il secondo è quello delle commissioni a percentuale. Nello specifico, si paga una percentuale, in base all’importo investito, su ogni operazione che si esegue e a prescindere che termini con un guadagno o con una perdita.

Se una volta queste due modalità erano adottate praticamente da tutte le piattaforme in circolazione, di recente con il trading CFD sono nati numerosi broker senza commissioni fisse o a percentuale, che piuttosto traggono profitto dallo spread, che consiste quindi nel terzo modello di spesa.

Lo spread è una piccola differenza tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita di un asset, che non ricade direttamente sui guadagni dei trader, e che rende gli investimenti molto più vantaggiosi. 

Grazie allo spread, infatti, il trader non investirà alcun centesimo in più rispetto al denaro che ha intenzione di destinare unicamente alle operazioni e non si vedrà i profitti decurtati da spese per lui inutili.

Trading bancario e trading CFD: quale conviene?

Gli intermediari per gli investimenti online, quindi, si dividono tra quelli che fanno pagare le commissioni e quelli che si sostentano con lo spread.

Anche se, come abbiamo visto, si tratta di affrontare comunque di un costo extra, non c’è alcun dubbio che fare trading con i broker CFD sia molto più conveniente. 

Lascia perdere, quindi, il trading bancario. In questo settore, infatti, vi sono delle realtà che applicano commissioni su tutto, rendendo praticamente impossibile il guadagno per un piccolo investitore.

Prendiamo ad esempio Fineco, una delle banche che offrono la possibilità di fare trading, a detta loro, vantaggioso. 

È sufficiente dare un’occhiata alla pagina in cui sono riportate le condizioni del servizio per renderti conto che perfino per prelevare i tuoi soldi devi pagare in più. 

Infatti, Fineco applica commissioni sul prelievo così come sull’apertura del conto e su ogni operazione che vuoi eseguire.

Comprare azioni senza commissioni è un’utopia con questa piattaforma. 

In questo caso, infatti, si parte con 9,95 euro per ogni operazione, mantieni la stessa tariffa se muovi almeno 10 operazioni al mese ma, se ne fai meno puoi arrivare a pagare fino a 20 euro per singolo investimento.

Di’ la verità, ti sembra un broker con commissioni basse?

Potrei perfino fare un confronto tra le commissioni dei broker bancari per scovare quello più conveniente, ma perché perdere tempo (e denaro) regalando questi soldi a degli intermediari, quando puoi fare trading con i CFD?

Trading CFD: quali sono i broker senza commissioni

In definitiva, questa è l’unica soluzione per fare trading senza commissioni, accettando di sostenere i piccolissimi spread dei broker CFD.

Oltre al vantaggio di non avere commissioni da pagare quando fai trading, i CFD ti permettono di investire piccole somme e portare a casa guadagni anche quando i mercati sono al ribasso.

Si chiamano Contratti per Differenza e consistono in strumenti derivati che replicano il prezzo dell’asset sottostante, pertanto puoi acquistare o vendere azioni, indici, valute senza doverli possedere concretamente. 

In questo modo non rischi di andare in perdita se il “tuo” asset è in calo, perché non l’hai mai realmente acquistato ma hai la possibilità di speculare sul suo andamento e guadagnare anche se va al ribasso, azzeccando il giusto trend.

Di conseguenza, i tuoi investimenti possono partire anche da pochissimi euro perché i broker CFD non applicheranno alcuna commissione extra sulle tue operazioni.

Il web pullula di broker CFD che ti permettono di fare investimenti a bassissimo costo ma tieni a mente che conveniente non corrisponde sempre a qualità.

Per orientarti nella scelta del miglior broker online non dovresti concentrarti solo su quelli che offrono gli spread più bassi ma valutare nel complesso i servizi disponibili, per individuare quello più adatto alle tue esigenze.

Voglio consigliarti quelli che, secondo me, sono i migliori sul mercato se sei un trader alle prime armi.

eToro: zero commissioni e trading automatico

Uno tra i più validi in questo senso è eToro, fortemente amato dagli utenti principianti soprattutto per gli strumenti di Copy Trading e Social Trading che mette a disposizione gratuitamente.

Come tutti i migliori broker CFD, eToro non applica commissioni sulle operazioni eseguite né prevede dei costi nascosti. 

Tutte le eventuali spese aggiuntive, infatti, sono chiaramente riportate sul sito ufficiale (spread, costo overnight, tariffa di prelievo) e tale trasparenza gli ha fatto guadagnare ben tre licenze operative da parte di CySEC, FCA e ASIC, rendendolo uno dei broker più affidabili al mondo.

I servizi di Copy e Social Trading lo hanno consacrato alla fama di cui oggi gode e grazie alla quale vanta oltre 14 milioni di trader attivi.

Con il Social Trading è riuscito a creare una sorta di Facebook del trading, dove gli utenti possono creare rete e scambiarsi informazioni, consigli e strategie.

Il Copy trading, invece, permette ai principianti di copiare letteralmente le mosse dei professionisti, gratuitamente, assicurandosi dei primi guadagni.

ForexTB: zero spese e formazione gratuita

ForexTB è senza dubbio il broker senza commissioni più adatto ai novellini perché, oltre ad affidabilità ed efficienza, offre una vasta sezione di formazione gratuita per chi parte da zero.

I materiali presenti sul sito sono completi e approfonditi, per la maggior parte fruibili a tutti gli utenti, mentre video lezioni e corsi di trading in formato ebook sono scaricabili solo per chi è iscritto alla piattaforma.

Un altro importantissimo vantaggio è dato dal fatto che ForexTB consente di provare tutti i servizi che offre attraverso una simulazione di trading con il conto demo.

Subito dopo aver completato l’iscrizione alla piattaforma si attiva in automatico un conto virtuale caricato con delle somme di valuta digitale che possono essere spese sui mercati senza rischi.

In questo modo, gli utenti principianti possono testare servizi, mosse e strategie mettendo il patrimonio al sicuro da possibili perdite iniziali.

Leave a Reply

ATTENZIONE !!!

PRIMA DI PROSEGUIRE HO UNA NOVITà IMPORTANTE PER TE

SE VUOI DIVENTARE UN VERO ESPERTO DI TRADING ONLINE, HAI BISOGNO DI UNA GUIDA CHE TI SPIEGHI QUALI SONO I SEGRETI CHE I TRADER DI SUCCESSO UTILIZZANO PER GUADAGNARE IN BORSA

 

HO DUE NOTIZIE DA DARTI, UNA BUONA ED UNA CATTIVA...TI DICO PRIMA LA BUONA

 

 

OGGI HAI LA POSSIBILITà DI SCARICARE GRATIS LA NUOVA GUIDA AL TRADING ONLINE

DEL VALORE DI 397€

NELLA NUOVA GUIDA AL TRADING TROVERAI


  • COME OTTIMIZZARE IL TUO CAPITALE PER OTTENERE IL MASSIMO DEL PROFITTO
  • COME SFRUTTARE LE PUBBLICAZIONI MACROECONOMICHE A TUO VANTAGGIO
  • I 3 MOVIMENTI DI PREZZO CHE TI FARANNO LETTERALMENTE RADDOPPIARE LE OCCASIONI DI PROFITTO
  • COME GUADAGNARE NEI MERCATI LATERALI SFRUTTANDO L'IGNORANZA DEI TRADER INESPERTI
  • COME EVITARE DI CADERE NELLE TRAPPOLE CHE I TRADER ESPERTI UTILIZZANO PER RUBARE LETTERALMENTE SOLDI AI TRADER INESPERTI
  • BONUS n°1: SEGNALI DI TRADING GRATIS
  • BONUS n°2: ASSISTENZA DI UN ACCOUNT MANAGER DEDICATO

PRIMA DI RINGRAZIARMI DEVO DARTI LA BRUTTA NOTIZIA... PER CONOSCERLA CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO 

PURTROPPO LA CATTIVA NOTIZIA è CHE LA NUOVA GUIDA AL TRADING NON SARà GRATIS PER SEMPRE

MA TORNERà A 397€ APPENA ABBANDONERAI QUESTA PAGINA

IL MOTIVO? NON VOGLIO CHE PERSONE POCO INTERESSATE POSSANO AVERE UN'ARMA COSì POTENTE TRA LE MANI

RICEVI LA GUIDA AL TRADING GRATIS, COMPILA I CAMPI QUI SOTTO PER OTTENERE LA TUA GUIDA GRATIS + WEBINAR DI TRADING GRAITS + MATERIALE VIDEO SUL TRADING ONLINE CHE TI AIUTANO A MUOVERE I PRIMI PASSI IN MODO INTELLIGENTE