giovedì, 22 Agosto, 2019

Come investire in borsa: Guida pratica + qualche trucco

Se stai cercando una guida per investire in borsa sei nel posto giusto, se leggi fino in fondo questa pagina imparerai: come funziona la borsa; come iniziare ad investire in borsa, anche online da casa tua; come guadagnare in borsa in modo costante; quali sono i siti per investire in borsa; quali sono le migliori app per investire in borsa.

Ciao, sono Alfredo, il proprietario del sito edilbroker.it, trader ed appassionato di divulgazione. Mettiti comodo, stai per scoprire tutti i segreti ed i trucchetti del mestiere per investire in borsa ed ottenere profitti in modo costante.

Per prima cosa è utile che tu abbia ben chiaro il concetto di borsa, quindi, diamoci da fare.

Che cos’è la borsa

Quando parliamo di borsa si intende nella stragrande maggioranza dei casi la borsa valori, ossia, il luogo fisico e/o telematico regolamentato dove vengono scambiati sia titoli mobiliari (azioni; obbligazioni; futures) sia valute estere. Per intenderci, avrai certamente sentito parlare della borsa di Milano (piazza affari) o di Wall Street, bene, sono entrambe borse valori.

Ovviamente il meccanismo regolamentato delle borse valori rispetta la legge della domanda e dell’offerta: da una parte abbiamo i venditori di titoli dall’altra abbiamo i compratori, l’equilibrio tra le due controparti determina il valore del bene oggetto di scambio.

Se negli anni passati investire in borsa era appannaggio solo degli addetti ai lavori oggi, grazie all’avvento di internet, è possibile giocare in borsa “semplicemente” accendendo il pc di casa. Ovviamente, questa semplicità da un lato è positiva e conveniente, dall’altro ha portato moltissime persone non addette ai lavori ad investire in modo scellerato.

L’obiettivo di questa guida è evitare che tu faccia parte di quella categoria di scellerati, per riuscirci devi passare da: “utente comune a caccia di soldi facili” a “trader”.

Il trader è colui che sfrutta la variazione di prezzo dei vari beni finanziari per ottenere un profitto nel breve; medio e lungo termine.

ATTENZIONE: prima di proseguire voglio fare una piccola premessa. Gli investimenti in prodotti finanziari che ti propone la tua banca sono vere e proprie truffe legalizzate (ricordi il caso parmalat?!), non fidarti mai di ciò che ti propone la banca, se vuoi investire in borsa devi acquisite le conoscenze giuste e valutare di volta in volta quale sia l’investimento migliore.

Investire in borsa conviene?

Voglio essere sincero con te, quindi, ti dico: DIPENDE.

Da che dipende?! Ovvio…da che punto guardi il mondo 😀

Scherzi a parte, i trader professionisti riescono ad ottenere ottimi guadagni e parlo di cifre davvero importanti, ovviamente, se ti butti a capofitto in quest’attività senza alcuna conoscenza dell’argomento il rischio di perdere soldi è davvero molto alto. A tal proposito mi sento di consigliarti un’ottima guida che puoi scaricare gratuitamente cliccando qui. inserisci i tuoi dati ed il gioco è fatto, la guida è completamente gratuita e ti consente di ottenere le basi per poter cominciare.

Su cosa investire in borsa?

Qui hai davvero l’imbarazzo della scelta, puoi investire praticamente in qualsiasi cosa:

  • Investire in azioni
  • Investire in valute (forex trading)
  • Investire in indici
  • Investire in materie prime

ci sono essenzialmente 2 modi per investire in borsa ed ottenere profitti:

  1. Essere un trader

Questo comporta una certa esperienza nell’analizzare l’andamento dei prezzi acquistando e vendendo beni finanziari quando risulta essere più conveniente.

2. Fare il cassettista

In questo caso ci si riferisce prettamente al mercato azionario in quanto un cassettista mira principalmente ad acquistare azioni di una data società per poi ottenere dei dividendi (guadagni degli azionisti in base alle performance della società di cui si possiede le azioni)

So cosa ti stai chiedendo: “quale dei due approcci è più conveniente?!

Anche qui la risposta dipende molto dalla tua predisposizione e dal capitale che possiedi. Generalmente per fare il cassettista devi avere un grande capitale; da trader invece puoi cominciare anche con capitali minimi.

Anche le competenze del trader e del cassettista sono del tutto differenti:

il trader ha una competenza tecnica nell’analizzare i grafici di prezzo e cogliere le occasioni di acquisto o di vendita di qualsivoglia bene finanziario;

il cassettista invece è bravo ad analizzare i bilanci delle società, capirne il valore e le potenzialità presenti e future. Un esempio di cassettista è il grande Warren Buffett che grazie alle sue spiccate capacità di analisi è riuscito a diventare uno degli uomini più ricchi al mondo.

Ovviamente potresti anche decidere di fare entrambe le cose sempre però ponendo l’attenzione sulle competenze da acquisire, che sono diverse nei due casi di cui ti ho parlato.

Ci sono corsi per investire in borsa?

I corsi per investire in borsa sono davvero tanti, oggi abbiamo la fortuna di poter usufruire di una mole di informazioni che solo un decennio fa era impensabile. Da un lato l’ampia offerta di corsi per investire in borsa ci avvantaggia, dall’altro, trovandoci di fronte a molte opzioni da scegliere si rischia di entrare in confusione.

Uno dei modi per iniziare è certamente quello di carpire informazioni da fonti autorevoli, nel mio sito trovi tantissime informazioni che possono esserti utili, in modo particolare ti consiglio di dare un’occhiata alla guida: trading online, davvero molto corposa e strutturata per essere compresa anche da un principiante.

Come ti ho accennato prima,  hai anche la possibilità di scaricare un’ottima guida offerta dal broker 24optoin. La guida è semplice ed a mio parere ben strutturata, poi è anche gratuita, quindi perché non approfittarne?! Clicca su: www.24option.it/guida-trading per ottenerla.

Guadagnare in borsa in modo costante è possibile?

Molti miei studenti mi pongono questa domanda: “come guadagnare in borsa in modo costante

la mia risposta sincera è sempre: “dimentica lo stipendio da dipendente

investire in borsa è come una qualsiasi attività imprenditoriale, non ci sono guadagni mensili fissi, a fine anno, se proprio vuoi calcolare il guadagno mensile medio, dividi gli utili totali per i 12 mesi. Detto ciò può succedere che alcuni mesi vadano meglio di altri, così come alcuni potrebbero andare male, alla fine ciò che davvero conta è ottenere un profitto annuo che cresca in proporzione al capitale investito. 

Quali sono i siti e le app per investire in borsa?

Ed eccoci arrivati al termine di questa giuda, poni molta attenzione perché la differenza tra un trader emergente che guadagna ed uno che perde sta quasi tutta qui.

Devi sapere che non tutti i broker (società che ti consentono di investire in borsa) sono uguali: alcuni sono seri e regolamentati; altri sono delle vere e proprie truffe. Per approfondire ti consiglio di leggere la guida: trading online truffa.

Per onestà intellettuale mi sento di consigliare solo broker regolamentati che ho testato personalmente, non voglio che i miei lettori e studenti incappino in qualche fregatura, voglio anzi che tu parta con il piede giusto.

Tra i tanti broker che ci sono ti consiglio 24option e Plus500, entrambi ti offrono la possibilità di scaricare le rispettive app che ti consentono di investire in borsa in mobilità con il tuo smartphone e tablet.  Vediamo subito quali sono i vantaggi che offrono.

Investire in borsa con 24option

24option è certamente uno dei migliori broker, ha una piattaforma che ti consente di analizzare il mercato in modo semplice ed intuitivo e dispone di tutti gli strumenti di analisi tecnica necessari. Il personale di assistenza è molto preparato e segue i clienti in modo professionale. Uno dei motivi per cui consiglio 24option è il manuale di trading che è possibile scaricare gratuitamente, bastano pochi minuti e puoi avere un’ottima guida al trading che ti permette di muovere i tuoi primi passi in tutta sicurezza. Per scaricare la guida clicca qui.

Investire in borsa con plus500

Anche in questo caso parliamo di uno dei broker di maggior successo, sia la piattaforma di trading sia l’assistenza non ha nulla da invidiare al concorrente 24option, unica pecca, a parer mio, è che non offrono una guida gratuita, ma è comunque possibile accedere al materiale informativo richiedendolo al proprio account manager.  Per aprire un conto demo su plus500 clicca su: www.plus500.it .

Ultima chicca per avere un vantaggio in più

Eccoci alla fine di questa guida, non poteva mancare il piccolo trucco che ti consente di ottenere più vantaggi. Ebbene, il mio consiglio è quello di aprire sia il coto demo di 24option sia quello di plus500, non costa nulla e soprattutto l’apertura del conto non è vincolante, però facendo questo puoi sfruttare una interessante leva: i broker, come qualsiasi società, sono in concorrenza tra loro, pertanto puoi dire agli account manager dell’uno e dell’altro broker che hai aperto anche il conto demo della concorrenza. Così facendo vedrai che ti offriranno il massimo e tu non dovrai fare altro che scegliere il broker che preferisci.

Se hai domande o dubbi di qualsiasi genere scrivi un commento qui sotto 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2013-2019 edilbroker.it | chi siamo