Conviene fare trading online con Unicredit? Opinioni e costi del servizio

Molti affermano che Unicrediti sia la migliore banca per il trading on line.

Tra tutte le piattaforme di trading bancario, dicono sia quella che offre il conto di trading più conveniente e le commissioni più basse.

Stando a queste dichiarazioni, allora non dovrebbero esserci dubbi: conviene fare trading online con Unicredit

Ma dal momento che, quando si parla di guadagni, non è proprio il caso di dare retta alle voci di corridoio e investire “per sentito dire”, vediamo di analizzare l’offerta di Unicredit per stabilire obiettivamente se conviene o meno fare trading con questa piattaforma. 

Bisogna sempre tenere a mente, infatti, che ogni trader ha delle esigenze diverse e non è detto che tutte le piattaforme siano sempre adeguate alle diverse circostanze.

Ecco perchè ci tengo sempre a fare una netta distinzione tra il trading bancario e quello con CFD.

Il trading bancario, si sa, non è molto conveniente per i piccoli investitori, i principianti e per quanti hanno a disposizione poco capitale da investire. Il motivo? Le commissioni di servizio sono troppo alte e l’offerta di strumenti disponibili è troppo scarna.

Unicredit non fa differenza in questo senso. Ma vediamo meglio quali servizi offre e se investire su Unicredit può essere vantaggioso per gli obiettivi che ti sei posto.

Fare trading con Unicredit è sicuro? L’affidabilità della piattaforma

Sotto questo punto di vista puoi stare sicuro: il trading con Unicredit non è una truffa e la piattaforma è 100% affidabile. 

In fin dei conti, stiamo pur sempre parlando di una delle realtà bancarie tra le più importanti al mondo e la prima in Italia per fatturato.

I servizi bancari offerti da Unicredit sono variegati e di qualità, così come il servizio di consulenza che è uno dei migliori in Italia.

Ma si può dire lo stesso per gli investimenti? Le opinioni di chi ha fatto trading online con Unicredit sono un po’ discordanti. C’è chi lo ritiene vantaggioso, come ti dicevo all’inizio, e chi invece ha scelto di stargli alla larga

Di certo, è necessario essere un correntista per poter accedere alla possibilità di fare trading con Unicredit e scegliere di migrare tutto il proprio capitale in un determinato conto corrente non è una cosa che si decide su due piedi insomma.

Trading online con Unicredit: gli asset e i servizi disponibili

Da una delle banche più importanti in Europa ci si aspetta un’offerta variegata di asset e servizi, invece Unicredit delude fortemente i suoi investitori sotto questo punto di vista.

Mancano gli asset più liquidi e tanto amati nel trading speculativo, come valute e criptovalute, ma non vi è neppure traccia di materie prime e azioni di mercati emergenti.

Se scegli di fare trading con Unicredit puoi negoziare soltanto:

  • Azioni quotate nei mercati italiani ed europei
  • Titoli di Stato
  • ETF
  • Warrant e coverd Warrant

Tra i servizi, invece, grande assente la possibilità di applicare la leva finanziaria. Di conseguenza, conviene fare trading online con Unicredit solo se hai grossi capitali da investire in questi pochi asset o se conti di investire aprendo posizioni a lungo termine.

La mancanza di una sezione di formazione, indispensabile per chi parte da zero, è in parte sopperita dalla possibilità di ottenere delle consulenze personalizzate, ma non è sufficiente a colmare determinate lacune di base.

Dal mio punto di vista, anche solo per questo motivo non dovresti fare trading con Unicredit se sei alle prime armi. 

Piuttosto affidati ad una piattaforma CFD come OBRinvest che, oltre ad essere più vantaggiosa in termini di costi e servizi, ti mette a disposizione un’intera sezione di formazione completamente gratis.

Il corso di trading gratuito di OBRinvest è in formato ebook e suddiviso per livelli, così da apprendere gradualmente tutto quello che serve per investire.

Conto demo Unicredit

È meglio che tu non sia un trader principiante se scegli di fare trading con Unicredit. La piattaforma di investimento, infatti, non offre alcuna possibilità di fare trading online demo.

Questo è un altro grave punto a sfavore per la banca, che si conferma quindi la scelta meno conveniente per chi ha appena messo piede nel mondo degli investimenti.

Ci tengo molto a sottolineare l’importanza del conto demo perchè è attualmente l’unico strumento in grado di impedirti di buttare al vento il tuo denaro.

Formazione e pratica con il conto demo sono due passaggi fondamentali nell’attività di ogni trader, e la nostra cara Unicredit ha fallito in entrambi gli aspetti.

Conviene fare trading online con Unicredit? Costi e commissioni

Non mi dilungherò molto a spiegare perché non conviene fare trading online con Unicredit se hai l’obiettivo di guadagnare sul serio. Lascerò che siano i numeri a parlare.

Il mantenimento del conto ha un costo, che va da un minimo di 5 euro al mese a circa 40 euro in base al piano scelto.

Operare sui mercati ha un costo, che consiste in percentuali (non irrisorie) variabili sulla base dell’asset negoziato.

Se scegli di attivare il servizio Money Trading Advanced, che ha un ulteriore costo di abbonamento, le commissioni sono fissate ad un massimo di 19,50 euro.

Ora, partendo dal presupposto che non mi sembra affatto conveniente fare trading con una banca che ti fa pagare dei costi per qualsiasi cosa, vogliamo forse prenderci in giro affermando che 19,50 euro di commissione sia vantaggioso per un trader?

Se sei abituato a muovere posizioni per non meno di qualche migliaio di euro, allora sì, quella cifra risulterà davvero irrilevante. 

Ma se hai intenzione di fare trading speculativo, aprendo e chiudendo più posizioni al giorno, converrai con me che fare trading con Unicredit non è affatto la scelta più conveniente, perchè finiresti per destinare metà dei tuoi investimenti in costi di commissione.

Il trading CFD è più conveniente del trading bancario

Non è una mia opinione ma semplicemente un dato di fatto. 

Quando si parla di piattaforme più convenienti per investire online non dovresti mai tenere in considerazioni quelle bancarie perchè è risaputo che queste ultime sono solite applicare costi di servizio e commissioni altissime.

Al contrario, le piattaforme di trading CFD non applicano alcun tipo di commissione, non richiedono un importo fisso per il mantenimento del conto e offrono spread talmente bassi che non ci si fa neppure caso alla differenza.

Come se non bastasse, mettono a disposizione degli utenti strumenti di supporto agli investimenti e risorse gratuite per apprendere e rimanere al passo con le novità.

Ne è un esempio il servizio di Social Trading sviluppato da eToro e amato sia dai trader principianti che dai professionisti. 

Leave a Reply

ATTENZIONE !!!

PRIMA DI PROSEGUIRE HO UNA NOVITà IMPORTANTE PER TE

SE VUOI DIVENTARE UN VERO ESPERTO DI TRADING ONLINE, HAI BISOGNO DI UNA GUIDA CHE TI SPIEGHI QUALI SONO I SEGRETI CHE I TRADER DI SUCCESSO UTILIZZANO PER GUADAGNARE IN BORSA

 

HO DUE NOTIZIE DA DARTI, UNA BUONA ED UNA CATTIVA...TI DICO PRIMA LA BUONA

 

 

OGGI HAI LA POSSIBILITà DI SCARICARE GRATIS LA NUOVA GUIDA AL TRADING ONLINE

DEL VALORE DI 397€

NELLA NUOVA GUIDA AL TRADING TROVERAI


  • COME OTTIMIZZARE IL TUO CAPITALE PER OTTENERE IL MASSIMO DEL PROFITTO
  • COME SFRUTTARE LE PUBBLICAZIONI MACROECONOMICHE A TUO VANTAGGIO
  • I 3 MOVIMENTI DI PREZZO CHE TI FARANNO LETTERALMENTE RADDOPPIARE LE OCCASIONI DI PROFITTO
  • COME GUADAGNARE NEI MERCATI LATERALI SFRUTTANDO L'IGNORANZA DEI TRADER INESPERTI
  • COME EVITARE DI CADERE NELLE TRAPPOLE CHE I TRADER ESPERTI UTILIZZANO PER RUBARE LETTERALMENTE SOLDI AI TRADER INESPERTI
  • BONUS n°1: SEGNALI DI TRADING GRATIS
  • BONUS n°2: ASSISTENZA DI UN ACCOUNT MANAGER DEDICATO

PER OTTENERE ORA LA TUA GIUIDA CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO, COMPILA IL FORM ED OTTIENI LA TUA GUIDA GRATIS...MA RICORDA...SE CHIUDI QUESTA FINESTRA PERDERAI PER SEMPRE LA POSSIBILITà DI SCARICARE GRATIS LA GUIDA